IL LAVORO SEDENTARIO CAUSA PROBLEMI ALL'APPARATO MUSCOLARE, CIRCOLATORIO E COMPROMETTE L'EFFICIENZA SUL LAVORO

Al giorno d’oggi, i lavori da ufficio sono sempre più diffusi, e, soprattutto in tempi recenti, dove lo Smart Working è diventato la norma, una sedia scomoda, può causare diversi problemi al nostro corpo. 

VEDI LA SEDIA AIR SYNCRO 2.0

 

Diversi studi dimostrano che la prolungata sedentarietà, abbinata ad una postura scorretta, può causare svariate problematiche fisiche, tra cui mal di schiena, problemi circolatori, male agli arti e al collo. Inoltre, una postura scorretta può diminuire considerevolmente la produttività di un lavoratore, a causa dei dolori che deve sopportare e dello stress accumulato.  Una sedia ergonomica di qualità può aiutarti ad evitare tutto questo, e, in più, fornirti anche dei benefici. La filosofia che sta dietro all’idea di questo tipo di sedie, prende il nome di “Active Sitting”, per indicare un tipo di seduta che si adatta alle esigenze del nostro corpo. Con “Ergonomia” si intende, infatti, la scienza che studia gli strumenti e gli ambienti di lavoro in rapporto alle esigenze delle persone, in modo da creare il miglior ambiente possibile per lavorare e garantire la massima produttività.

Tra i vantaggi che una buona sedia ergonomica può offrirci, troviamo: 

  • Una postura migliore: le sedie ergonomiche presentano un’inclinazione in avanti, per permettere alla colonna vertebrale di stare dritta, e diminuire la pressione su di essa. 
  • Riduzione del mal di schiena: le sedie ergonomiche non affaticano la zona lombare, perché mantengono una giusta curvatura lombare e, pertanto, evitano i dolori alla schiena. 
  • Inoltre, questo speciale tipo di sedia, favorisce anche il sistema circolatorio, quello digerente e quello respiratorio, poiché una postura corretta agevola la capacità polmonare e la circolazione del sangue.
  • Le sedie ergonomiche riducono i dolori ai muscoli, ai tendini e alle articolazioni perché fanno sì che il peso del corpo si distribuisca equamente su tutto l’apparato muscolo-scheletrico, evitando così, i soliti dolori alle articolazioni, ai tendini e ai muscoli.
  • Mantenere una postura scorretta per più di un’ora può causare, oltre a dolori fisici costanti, anche stress e malessere psicologico, che non aiutano la produttività del lavoratore. Al contrario, una postura corretta, può favorirne la concentrazione e la motivazione al lavoro.
  • Infine, delle buone sedie ergonomiche possono risultare molto più rilassanti e comode rispetto a quelle tradizionali da ufficio. 

Inoltre, oltre all’adozione di sedie ergonomiche da qualità, sarebbe opportuno prendere alcuni accorgimenti per lavorare nelle migliori condizioni possibili: 

 

-Regola lo schienale della sedia in modo da formare un angolo di 90° gradi tra cosce e stinchi, e tra busto e cosce. -La presenza dei braccioli non è da trascurare perché permettono di rilassare le spalle e non scaricare tutto il peso su di esse, sul collo e sulla schiena

-Appoggia bene i piedi a terra (se non riesci ad appoggiarli completamente a terra, puoi usare un poggia piedi o posizionare una pila di giornali o libri sotto alla scrivania) - La scrivania su cui lavori andrebbe regolata in modo da non risultare né troppo bassa, né troppo alta. Un piano di lavoro troppo basso potrebbe causare cifosi, mentre uno troppo alto può pesare eccessivamente sui muscoli lombari e cervicali.

 

-La posizione di mouse e tastiera è importante, perché essi devono permettere al braccio di potersi stendere completamente sulla scrivania. Anche l’avambraccio deve toccare il ripiano e il polso deve essere orizzontale rispetto ad esso.

  • -La parte superiore dello schermo del computer deve posizionarsi all’altezza dei tuoi occhi ed essere distante da essi di circa 60-90 cm. Un monitor eccessivamente basso, può causare dolori al collo e alla schiena. Lo schermo dovrebbe essere tenuto davanti a te, per evitare rotazioni del collo. 
    -Serve necessariamente una pausa, sedia ergonomica o meno. Ideale sarebbe fare una pausa di almeno 10 minuti ogni due ore e di alzarsi dalla sedia per almeno 15 minuti ogni due ore, e magari fare degli esercizi di stretching. 

  • -Presta attenzione ai materiali della sedia ergonomica: i rivestimenti della sedia e dello schienale dovrebbero essere di qualità e magari essere imbottiti per garantire un maggior confort, mentre i materiali sia dello schienale che delle rotelle che la sostengono, dovrebbero essere ben solidi.

Le nuove sedie Air Synchro 2.0, dal design accattivante e il meccanismo Synchro (cioè, sia lo schienale sia la sedia, seguono il naturale movimento del corpo), vengono incontro a queste esigenze. In grado di mantenere tronco e ginocchia in una posizione di 135° gradi rispetto al corpo, sono state progettate per non comprimere troppo la nostra spina dorsale e darle dinamicità, pur passando molte ore davanti al pc. Sono in tessuto in Treviraultra resistente, e hanno un supporto lombare integrato. 

VEDI LA SEDIA AIR SYNCRO 2.0

Inserisci un nuovo commento

Martinelli S.r.l. Via Circonvallazione N/E, 98 - 41049 Sassuolo (MO) | Tel: 0536 868611 Fax: 0536 868618 | info@martinelli.it - Privacy Policy
P.Iva 02262430362 - C.F. 01413050350 - Iscriz. registro Imprese di Modena 01413050350 - Capitale Sociale 350.000 i.v.