Dopo un avvio turbolento, la fattura elettronica tra privati, obbligatoria dal 1° Gennaio 2019, è stata metabolizzata e accettata dalla maggioranza delle imprese italiane, piccole e grandi, che ne hanno potuto apprezzare i vantaggi rispetto ad una gestione cartacea tradizionale ed ormai obsoleta.

A dispetto da quanto si vociferava, La legge di Bilancio 2020 non obbliga i fofettari all'adoziono della fatturazione elettronica lasciandoli liberi di scegliere se aderire o meno e al contempo prevedere un regime premiale per coloro che intendono aderirvi spontaneamente

Nessun obbligo per ora, sottolineerei per il per ora, ma l'adozione della fatturazione elettronica viene ancor più incentivata per i contribuenti forfetari che hanno un fatturato annuo costituito esclusivamente da fatture inviate in formato elettronico.

Le modifiche al regime forfettario sono state previste dall'art.1 comma 692 della Legge di Bilancio 2020 (legge 27 Dicembre 2019, n.160) e tra queste vi è la definizione del regime premiale che consiste nella riduzione di un anno del termine di decadenza per gli avvisi di accertamento, che quindi passa da 5 a 4, per tutti i contribuenti forettaro che si avvalgono della sola modalità elettronica per l'invio delle fatture a partire dal 1° Gennaio 2020.

Al netto del minimo incentivo previsto dal Governo,  l'adozione spontanea della fatturazione elettronica da parte dei forfettari è una soluzione che ci sentiamo di consigliare per 5 motivi principali.

1 . Per non essere tagliati fuori da un'importante fetta di mercato

Molte imprese, principalmente di grandi dimensioni, hanno deciso spontaneamente di lavorare esclusivamente con fornitori che hanno aderito al sistema di fatturazione elettronica. Il motivo di tale scelta è da ricondurre alle problematiche dovute ad un doppio canale di ricezione delle stesse, cartaceo per i forfettari ed elettronico per tutti gli altri fornitori. Il concetto è molto semplice "se emetti fatture elettroniche lavoriamo insieme, altrimenti avanti il prossimo!"

2. Fruibilità

Il sistema di fatturazione elettronica è utilizzato mediante rete, ciò consente, sia di inviare fatture ovunque lo si desideri, che consultare in ogni momento e con estrema facilità le fatture emesse e ricevute. Per fare ciò sarà sufficiente uno smartphone e una connessione ad Internet, cosa di cui tutti disponiamo in ogni momento.

3. Sicurezza nell'archiviazione

Un buon software di fatturazione elettronica permette la conservazione a norma per 10 anni. La conservazione digitale a norma, obbligatoria per tutti i documenti emessi digitalmente, permette un duplice vantaggio:
- Eliminazione dei costi di gestione dell'archiviazione
- Eliminazione dei classici faldoni in cui vengono conservate le fatture, con un conseguente risparmio di tempo nella fase di ricerca e consultazione e di spazio di archiviazione.

4 . Semplificazione del processo di contabilizzazione

La fattura elettronica viene trasmessa in formato XML (eXtensible Markup Language), un formato standard per tutti, ciò consente di velocizzare ed efficientare il processo di contabilizzazione dei dati contenuti nelle fatture stesse, riducendo il rischio di errore nell'ottenimento di informazioni.
Inoltre, un buon software di fatturazione elettronica, permette agevolmente di estrapolare documenti attivi e passivi, i quali potranno essere inviati o condivisi con il proprio consulente, evitando così di stamparli e consegnarli a mano.

5. Maggior controllo del Business

Grazie alla fatturazione elettronica sarà più facile tenere sotto controllo scadenze e pagamenti, avendo sempre a disposizione tutte le fatture emesse e ricevute. Con i metodi tradizionali di gestione delle fatture era molto complesso avere un quadro chiaro ed aggiornato del proprio business, costringendo il contribuente a districarsi tra mille scartoffie per trovare gli estremi di un pagamento.

Il regime premiale previsto dalla Legge di Bilancio 2020 per i forfettari che aderiscono volontarimante alla fatturazione elettronica sembra essere il primo passo verso l'estensione dell'obbligo nei confronti di tutti coloro che siano in possesso di Partita IVA.
Questo obbligo preannunciato non deve essere visto come un'imposizione, ma un'opportunità per avviare un processo di digitalizzazione  della propria attività e usufruire dei vantaggi che comporta, alcuni di questi analizzati nell'articolo di oggi

Noi di TuttoFattura ci affidiamo a Partner che dispongono di  competenze e proposte in grado di soddisfare tutte le esigenze, avendo nella propria offerta soluzioni software gestionali semplici ed economiche, per chi emette e riceve poche fatture e non ha particolari esigenze di controllo, e più strutturate che prevedono la gestione, ad esempio, di incassi e pagamenti, contabilità, magazzino ecc.

Clicca il bottone sottostante, rilascia i tuoi dati e verrai ricontattato per richiedere maggiori informazioni o avere un preventivo su misura per te.

VOGLIO ESSERE RICONTATTATO

 

 Negozio Sassuolo 

 

Via Circ.ne n/e, 98 41049 Sassuolo (MO)

Telefono +39 0536 868611

E-mail: sassuolo@martinelli.it

 

ORARIO NEGOZIO 

Lun-Ven. 09-12.30 / 15-19 

Sabato 9:30-12:30 / Domenica CHIUSO

 

 

Copy Service 

 

Via Circ.ne n/e, 98 41049 Sassuolo (MO)

Telefono +39 0536 868643

E-mail: grafica@martinelli.it

 

ORARIO COPY 

Lun-Ven. 09-12.30 / 15-18.30 

Sabato e Domenica CHIUSO

 

 

 Negozio Scandiano 

 

Viale Pistoni e Blosi, 10 42019 Scandiano (RE)

Telefono +39 0522 765336

E-mail: scandiano@martinelli.it

 

ORARIO NEGOZIO 

Lun-Ven. 09-12.30 / 15-19

Sabato e Domenica CHIUSO 

 

 

 Negozio Modena 

 

Via Pietro Giardini 300 41124 Modena (MO)

Telefono +39 059 7163612

E-mail: modena@martinelli.it 

 

ORARIO NEGOZIO 

Lun-Ven. 8.30-12.30 / 15.30-19

Sabato e Domenica CHIUSO

 

Martinelli S.r.l. Via Circonvallazione N/E, 98 - 41049 Sassuolo (MO) | Tel: 0536 868611 Fax: 0536 868618 | info@martinelli.itPrivacy Policy
P.Iva 02262430362 - C.F. 01413050350 - Iscriz. registro Imprese di Modena 01413050350 - Capitale Sociale 350.000 i.v.